• Un'offerta Incredibile.

    Impianti TV, Elettrici, Condizionamento, (video) Citofonia, Antifurti, Automazione cancelli, Dichiarazione di conformità e Certificazione impianti, pratiche per detrazioni fiscali.

    Un'offerta a 360° !

  • Impianti Tivù Digitali

    Impianti per la ricezione e la distribuzione TV per i canali Digitali Terrestri e Satellitari

    Singoli, Collettivi e Condominiali

  • Sistemi Antifurto

    La sicurezza della tua Famiglia...una priorità!

  • Condizionamento Aria

    Progettiamo e costruiamo il Vostro benessere

  • Illuminazione - LED

    "Illuminazione a LED" è la scelta per chi investe nel futuro..

  • Contattaci e Registrati sul sito

    La scelta intelligente, al servizio dei clienti.

    Innovazione, cordialità, rapidità.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Agevolazioni Fiscali su Impianti - IRPEF

 

RisparmiaL'installazione di un impianto di allarme a protezione della propria abitazione, ad uso privato, può usufruire di interessanti detrazioni fiscali; agevolazioni introdotte inizialmente nel 1998, prorogate più volte nel corso degli anni successivi, sono infatti state rese definitive con il Decreto Legge nr. 201/2011 (art.4)

L'agevolazione fiscale si riferisce in linea generale alle opere di ristrutturazione della propria abitazione, comprendendo nello specifico gli "interventi relativi all'adozione di misure finalizzare a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi" , traduci appunto rientra l'acquisto e l'installazione di un impianto antifurto per la propria casa, oltre ad una serie di misure aggiuntive sempre orientate alla sicurezza, come ad esempio recinzioni murarie, grate alle finestre, porte blindate, ecc..

Non ci sono invece compresi nell'agevolazione eventuali contratti speciali effettuati con gli istituti di vigilanza

L'importo della detrazione per questa tipologia di operazione, per gli interventi effettuati fino al 26 giugno 2012, è pari al 36% del costo sostenuto, fino ad una spesa massima dell'intervento pari a 48.000 (quarantottomila) Euro.

Il Decreto Legge nr. 83/2012, denominato "Misure urgenti per le infrastrutture, l'edilizia ed i trasporti", successivamente prorogato dal Decreto Legge del 4 giugno 2013 e dalla Legge di stabilità 2013, ha portato la detrazione al 50% del costo sostenuto, alzando anche il limite massimo di spesa su cui calcolare la detrazione fino a 96.000 (novantaseimila) Euro. Tale maggiorazione si applica per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2014.

Per tutti gli interventi effettuati a partire dal 1 gennaio 2012, indipendentemente dalla fascia di età, la detrazione fiscale sarà ripartita in 10 rate annuali di pari importo.


Possono usufruire dell'agevolazione tutti i proprietari o nudi proprietari, gli usufruttuari, i locatari o anche il famigliare convivente del possessore o detentore dell'immobile su cui viene effettuato l'intervento, a patto che vengano intestati a lui sia i bonifici che le relative fatture di spesa.

A partire dal 13 maggio 2011 la procedura di richiesta, per chi intende usufruire delle agevolazioni, si decisamente semplificata: non è più necessario comunicare all'Agenzia delle Entrate né la data di inizio lavori né il costo della mano d'opera come voce separata in fattura.

Per maggiori informazioni e dettagli sulle procedure è possibile consultare l'apposita sezione sul sito dll'agenzia delle Entrate, oppure la seguente guida: Ristrutturazioni Edilizie - Le agevolazioni Fiscali.

AGEVOLAZIONI FISCALI - IVA AGEVOLATA AL 10%

 Oltre alla agevolazione IRPEF sopra citata è inoltre presente un'interessante agevolazione legata all'IVA, è infatti possibile richiedere all'installatore dell'impianto antifurto l'applicazione di un'aliquota IVA ridotta al 10% (anziché l'aliquota ordinaria del ""%) su una parte dei "Beni Significativiutilizzati per la realizzazione del sistema di allarme.

Per chiarire meglio l'importante concetto di Beni Significativi, facciamo un esempio:

Costo totale dell'intervento 10.000 euro di cui:

  • per prestazione lavorativa 4.000 euro;
  • costo dei beni significativi ( ad esempio rubinetti, sanitari ecc..) 6.000 euro.

Su questi 6.000 euro di Beni Significativi, l'IVA al 10% si applica solo su 4.000 euro, e cioè sulla differenza tra l'importo complessivo dell'intervento e quello dei beni significativi per l'appunto (in questo caso 10.000 - 6.000 = 4.000).

Sul valore residuo (2.000 euro) l'IVA si applica nella misura ordinaria.

E' bene ricordare che chi applica l'IVA sull'intero costo dell'intervento, commette un illecito perseguibile sia fiscalmente che penalmente. ATTENZIONE!

  • Automazione Cancelli +

    Prima di tutto la SICUREZZA con Automazioni a norma e certificate Oltre il 90% delle automazioni in Italia non sono Approfondisci
  • Installatori Ufficiali MEDIASET +

    Siamo Installatori Ufficiali Mediaset Premium. Controlliamo la perfetta efficienza del vostro impianto televisivo al fine di garantirvi la migliore ricezione Approfondisci
  • Agevolazioni Fiscali su Impianti - IRPEF +

    L'installazione di un impianto di allarme a protezione della propria abitazione, ad uso privato, può usufruire di interessanti detrazioni fiscali; Approfondisci
  • Promozioni 2015 +

        KIT KYO PROFESIONAL - BENTEL SECURITY    Vi proponiamo una straordinaria opportunità per garantire la vostra sicurezza. Approfondisci
  • Antifurto RADIO +

    Vi proponiamo un'offerta unica nel suo genere mirata alla sicurezza di Moto, Macchina, Biciclette e tutto ciò che normalmente è Approfondisci
  • 1